La stagione ripartirà  il secondo weekend di settembre.

Stagione al via il secondo weekend di settembre

 

Ieri sera – presso la Casa del Calcio – si è tenuto il primo Comitato Federale presieduto dalla nuova governance della Federazione Sammarinese Giuoco Calcio. Ad aprire il confronto con le società è stato il Presidente Marco Tura, che ha ragguagliato le affiliate in merito alla politica di gestione delle risorse della FSGC, nonché aggiornato gli intervenuti sui prossimi ed imminenti progetti che coinvolgeranno il comparto calcistico sammarinese e la Federazione in primis.

Si è poi entrato nello specifico dei vari settori, col Responsabile del Settore Femminile Corrado Selva a delineare il futuro a breve termine del movimento sammarinese che può vantare un trend in costante aumento in termini di partecipazione ed iscrizioni e che verosimilmente vedrà sette formazioni al via della prossima stagione.

Estremamente positivo il quadro relativo al futsal e delineato dal Responsabile di Settore Stefano Bevitori, che nella modifica del Regolamento (tesseramento senza alcun vincolo di età, a patto di non migrare da o verso il calcio a undici nella medesima stagione, ndr) intravede elementi di ulteriore crescita, nonostante i limiti costituiti dall’assenza – ad oggi – di strutture idonee e specifiche in territorio.

Relativamente al settore giovanile, il Vice Presidente e Responsabile Alessandro Giaquinto ha illustrato quelle che saranno le modalità di valorizzazione dei prospetti sammarinesi – di età compresa tra i 18 ed i 23 anni. Particolarmente partecipata, poi, la discussione relativa al Progetto CEF che interessa i giovanissimi calciatori in forza ai vari poli dislocati sul territorio sammarinese: i più talentuosi – auspica la Federcalcio – dovrebbero poter essere coinvolti in due sedute di allenamento settimanali, tenute da tecnici federali.

Di notevole interesse anche la serie di interventi da parte del Segretario Generale Luigi Zafferani, che muovendo dalla gestione della manutenzione ordinaria dell’impiantistica – per la quale si valutano le strade di centralizzazione o delega alle società della stessa – ha elencato rapidamente quelli che saranno i primissimi step che ci condurranno alla stagione 2017/2018. Si parte sabato 19 agosto, con il sorteggio del calendario del Campionato Sammarinese alle ore 11:00 presso la Casa del Calcio. La prima giornata è fissata per il weekend dell’8-10 settembre p.v., mentre si osserverà un mese di sospensione a ridosso delle festività (dal 17 dicembre al 13 gennaio, ndr). Il Campionato terminerà così entro il mese di maggio con la Finale Play-off. La Supercoppa – che vedrà sfidarsi una volta di più Tre Penne e La Fiorita – si assegnerà mercoledì 20 settembre al San Marino Stadium, a meno che le società si accordino per una data differente.

Discorso analogo per quanto riguarda il futsal: il Campionato Sammarinese prenderà il via martedì 26 settembre p.v. e si giocherà fino alla sospensione natalizia, coi club che torneranno in campo nei primi giorni di febbraio. Come avvenuto nella passata stagione, gli incontri della San Marino Futsal Cup si giocheranno durante la stagione – alternandosi agli impegni di Campionato – e non a margine della stessa. A guidare i club iscritti potranno essere solo ed esclusivamente allenatori in possesso del patentino UEFA B Futsal o iscritti al corso promosso dalla Federcalcio che partirà nel mese di settembre. La sfida tra Tre Fiori e San Giovanni, che assegnerà la Supercoppa di Futsal, si giocherà invece lunedì 18 settembre, a meno che entrambe le società si accordino per una data differente. Sono infine due i prestiti sammarinesi concessi alle società impegnate nelle competizioni europee – in questo caso il solo Tre Fiori.

Mutato in alcuni passaggi il Regolamento Organico: via libera alla sperimentazione relativa all’inserimento del 7° giocatore straniero in rosa (art. 46), mentre – come anticipato – non ci sono limiti di età al tesseramento in squadre di futsal, con la sola condizione di non poter passare al calcio a undici (e viceversa) nel corso della medesima stagione.

Il Comitato Federale ha poi confermato la formula della Coppa Titano a quattro gironi (tre da quattro squadre ed uno da tre), mentre sono state introdotte alcune novità relative all’accesso ai play-off di Campionato: sempre sei le formazioni protagoniste della fase finale, ma con l’eventualità di uno spareggio tra terza e quarta classificata di ogni girone. Solo un distacco superiore ai 4 punti tra le due potrebbe evitare questa ipotesi. In caso contrario, si procederà ad una sfida ad eliminazione diretta per determinare la terza squadra che avrà accesso ai Play-off di ogni singolo girone. In tale circostanza, si procederà fino agli eventuali tempi supplementari, con passaggio del turno appannaggio della meglio qualificata in stagione regolare in caso di parità protrattasi al 120’. Per onor di cronaca, sono automaticamente qualificate alla fase finale le prime due classificate di ogni gruppo.

Il Comitato Federale si è infine aggiornato dopo un confronto relativo alle pratiche di svincolo ed al trasferimento dei calciatori.