Campionato: anticipi di rimonte e gol in zona Cesarini

Quella che sembrava una giornata da favola per la Virtus che – di scena nello stadio “di casa” inaugurato di fresco contro il Cailungo di Bartoletti – è andata incontro al più classico dei ribaltoni, estremamente clamoroso e doloroso per come si è sviluppato l’incontro. I neroverdi di Sperindio infatti erano stati in grado di colpire già due volte nel primo tempo, grazie alla doppietta di Matteo Giardi agli estremi di frazione. Doppio vantaggio portato negli spogliatoi e messo in discussione da Santarini in avvio di ripresa: tutt’altro che indimenticabile l’esordio da ex per l’esterno virtusino, che rimedia il secondo cartellino giallo della sua partita al 47’, compromettendo quella che aveva tutti i crismi per poter diventare la prima vittoria nella Seconda Fase, per la Virtus. Muove infatti dall’insperata superiorità numerica la rimonta del Cailungo, che al 63’ accorcia le distanze con Angeli. La terza linea di Lelli lo protegge fino a dieci dal termine, quando Jacopo Raschi lo infila per la rete del 2-2; punteggio che non soddisfa appieno gli uomini di Bartoletti, intenzionati a piazzare il colpaccio. Obiettivo centrato all’ultimo respiro: il cronometro di Ascari batte il quarto di recupero, quando ancora Raschi chiude l’incontro braccia al cielo per il primo successo rossoverde in questo Q2 – che permette al Cailungo di balzare a due sole lunghezze dal secondo posto –.

Condizione questa possibile per le sconfitte rimediate da Juvenes-Dogana e Faetano, appaiate alle spalle del Tre Penne anche prima di questo scoppiettante pomeriggio. Come il Cailungo, anche la formazione allenata da Mancini è andata incontro ad una scuffiata: a sbloccare il punteggio a Montecchio è infatti il club di Serravalle, che può festeggiare la prima gioia di Cuomo con la nuova maglia a poco più di cinque minuti dal suo debutto in campionato. Soddisfazione effimera, però: all’ora di gioco il Tre Penne trova la via del pareggio con Nicola Gai, un minuto prima che Stefano Ceci – al secondo atto in biancoazzurro – decida di gettare nella mischia gli ultimi acquisti, Ura e Ceccaroli. L’impatto dell’ex Domagnano è straordinario, tanto da produrre il gol vittoria dopo meno di tre minuti dal suo esordio con la casacca del club di Città. La Juvenes-Dogana non riesce a rimettersi in carreggiata nel finale, nonostante un quarto d’ora abbondante di superiorità numerica per via del cartellino rosso comminato ai danni di Michael Angelini. Tre Penne che prosegue nel suo percorso fatto di sole vittorie e che può già vantare 6 punti di vantaggio sulla terza forza del Q2, garantendosi così un turno di riposo – il prossimo – di assoluta tranquillità.

Hanno invece già riposato Faetano e Cosmos, che arrivavano alla sfida di Domagnano di questo pomeriggio in maniera molto differente: i ragazzi di Fabbri, dopo una prima parte disastrosa, hanno infilato due vittorie su due nel Q2 mentre il Cosmos andava ancora alla ricerca del primo successo nella Seconda Fase, obiettivo per il quale la dirigenza gialloverde ha deciso di affidare la guida tecnica ad Ivo Crescentini. La sfida, estremamente tattica e delicata – specie per il club di Serravalle – si decide in pieno recupero, quando capitan Neri fulmina Ermeti e iscrive di diritto il Cosmos nella corsa alla post season che passa dal Q2.

L’altro raggruppamento, che mette sul piatto sei degli otto posti play-off disponibili, si svilupperà invece nella giornata di domani secondo il seguente programma:

Campionato Sammarinese 2018-19 | Seconda Fase, anticipi 4. giornata

DataEventoOrario/RisultatiLeagueStagioneStadioMatch Day
Q2 | Campionato Sammarinese2018-2019Domagnano4
Q2 | Campionato Sammarinese2018-2019Montecchio4
Q2 | Campionato Sammarinese2018-2019Acquaviva4
Q1 | Campionato Sammarinese2018-2019Domagnano4
Q1 | Campionato Sammarinese2018-2019Acquaviva4
Q1 | Campionato Sammarinese2018-2019Montecchio4
Q1 | Campionato Sammarinese2018-2019Fiorentino4

CAILUNGO

Francioni, Angeli, Rossi, Iuzzolino, Delprete, Venerucci (dal 58’ Bucci), Ciavatta, Conti, Pellino, Semprini (dal 73’ Gualandi), Raschi

Allenatore: Claudio Bartoletti

 

VIRTUS

Lelli, Santarini, Astolfi, Guiducci, Righi, Brilli, Colonna (dal 68’ Bonfé), Gega, Boschi, Bettini (dall’81’ Ceccarini), Giardi (dall’81’ Casadei)

A disposizione: Guerra, Pazzaglia, Tosi, Moroni

Allenatore: Floriano Sperindio

 

Arbitro: Cristiano Ascari

Assistenti: Gianmarco Ercolani e Carmine Nuzzo

Quarto ufficiale: Andrea Zaghini

Marcatori: 9’, 44’ Giardi, 63’, Angeli, 78’, 90’+4’ Raschi

Ammoniti: Santarini, Gega, Bettini, Rossi, Gualandi, Righi, Astolfi

Espulsi: Santarini (doppia ammonizione)


 

TRE PENNE

Migani, Palazzi, Merendino, Patregnani, Fraternali, Genestreti, A. Gasperoni, Gai, Angelini, Santini (dal 60’ Ura), Cibelli (dal 60’ Ceccaroli)

A disposizione: Lanzoni, De Marini, Rossi, Zafferani

Allenatore: Stefano Ceci

 

JUVENES-DOGANA

Manzaroli, E. Mantovani, M. Mantovani, L. Gasperoni, Casadei, Gattei Colonna, Cuomo, Semprini (dal 70’ Villa), D’Elia (dal 78’ Canini), Sorrentino, Gatti (dal 70’Cevoli)

A disposizione: Gobbi, Quaranta, Zafferani

Allenatore: Massimo Mancini

 

Arbitro: Gianluca Ceccarelli

Assistenti: Massimo Zanotti ed Alfonso Giannotti

Quarto ufficiale: Luca Tura

Marcatori: 6’ Cuomo, 59’ Gai, 63’ Ceccaroli

Ammoniti: Casadei, Palazzi, Angelini

Espulsi: Angelini


 

COSMOS

Gregori, Cavalli (dal 64’ Mercattili), Grossi, Colonna, Baschetti, Cervellini, Zonzini, Neri, Bonfigli (dal 38’ Giovagnoli), Canini (dal 70’ Bianchi), Caminero

A disposizione: Giulianelli, Grassi, Senja, Morri

Allenatore: Ivo Crescentini

 

FAETANO

Ermeti, Della Valle (dal 46’ Tamburini), Rinaldi (dal 67’ Ronchi), Strologo, Bartolucci, Pioli, Tomassoni (dal 46’ Friguglietti), S. Ugolini, Giardi, M. Ugolini, Fedeli

A disposizione: Donati, Marconi, Valentini, Peluso

Allenatore: Alessandro Fabbri

 

Arbitro: Michele Scarpino

Assistenti: Laurentiu Ilie ed Andrea Depaoli

Quarto ufficiale: Giacomo Bianchini

Marcatori: 90’+1’ Neri

Ammoniti: M. Ugolini, Cervellini, S. Ugolini, Canini


 

FSGC | Ufficio Stampa

 

Le foto ed i progetti grafici reperibili sui canali di informazione e social network della FSGC sono liberamente utilizzabili, riconoscendo i diritti di immagine alla ©FSGC.