Femminile: allo Stadium arriva la Florentia San Gimignano

È stata una gara a due facce, ma alla fine ha portato in dote alla San Marino Academy quella vittoria che fin lì non avevano mai festeggiato in stagione. Le Titane ripartono dal secondo tempo della sfida di coppa in casa della Riozzese Como, puntando ad una risalita in campionato che domenica passerà dall’incrocio con la Florentia San Gimignano. Obiettivo, proseguire quella crescita parzialmente interrotta nel primo tempo di Como, ma avviata già a partire dalla gara col Milan e consolidata nella trasferta di Vinovo. Certo, ora servono anche punti e gol: elementi che, almeno sul fronte campionato, sono stati finora i grandi assenti in casa Academy.

Si giocherà eccezionalmente al San Marino Stadium, teatro anche dell’unico precedente fra le due formazioni, l’amichevole dell’aprile 2018, quando la Florentia San Gimignano si chiamava solo Florentia e la San Marino Academy era impegnata nella Serie B pre-riforma. Poche delle Titane attuali erano in campo quel giorno. Tra le “superstiti”, Giulia Montalti, una delle senatrici dello spogliatoio biancoazzurro. “Mi aspetto una squadra che attenderà le nostre mosse, che ci farà giocare e che ripartirà in contropiede dato che ha due attaccanti molto veloci” l’idea del vicecapitano biancoazzurro a proposito della formazione toscana, 7° in classifica con tre punti all’attivo – “Hanno anche un pressing coordinato è molto efficace. Noi non siamo la squadra di due anni e mezzo fa: sicuramente siamo migliorate e perciò dobbiamo mettere in tavola tutte le nostre carte e giocarcela fino alla fine senza abbassare la testa alla prima difficoltà.”

Si riparte da quella vittoria strana – ma pur sempre vittoria – centrata domenica scorsa. “Diciamo che è stata una partita dove ha pesato il carattere, nel bene e nel male: nel primo tempo abbiamo subito il loro gioco e i loro lanci lunghi mentre nel secondo tempo siamo riuscite a imporre il nostro gioco e a ribaltare completamente la partita. A mio parere siamo entrate in campo con una mentalità troppo rilassata, per dir così, e questo certamente non deve capitare più.”

Mentalità significa anche sapersi adattare. Giulia nelle ultime stagioni ha agito al cuore della difesa titana – di cui è un pilastro – ma di recente Alain Conte le ha chiesto di spostarsi sulla fascia, dove in passato usava scorrazzare. “Quello del terzino è un ruolo che non facevo da anni e al quale mi sto riabituando allenamento dopo allenamento, anche se per me non è facile perché devo recuperare movimenti molto diversi rispetto a quelli a cui ero abituata fino a poco tempo fa. Il mister mi dà consigli per migliorare e cerca di farmi capire le qualità che devo sfruttare per interpretare al meglio quel ruolo.”

Domenica, lo si accennava prima, si giocherà nell’impianto calcistico più prestigioso e affascinante di San Marino. “Lo Stadium offre una cornice meravigliosa ed è sicuramente una grande notizia per il nostro calcio femminile. Può essere uno stimolo, certo. Ma ancor di più ci stimolerà la voglia di dimostrare quanto valiamo, anche perché è arrivato il momento di fare punti. L’unico dispiacere è che si giocherà a porte chiuse.”

Il carattere ha deciso le sorti della gara di Como. Attraverso il carattere si può costruire questa risalita. “Sono convinta di questo” – rimarca la numero 3 biancoazzurra – “Lo ritengo l’aspetto più importante per una squadra come la nostra, che deve puntare alla salvezza. Sappiamo che tecnicamente c’è un gap con le altre e per colmarlo non possiamo che affidarci all’atteggiamento. Perciò sarà essenziale non abbassare la testa alle prime difficoltà, ma insistere e dare tutto fino alla fine.”

Di certo occorrerà non smarrire quella umiltà e propensione al sacrificio che hanno reso grande questa squadra nelle stagioni passate. È esattamente questo il perno attorno al quale ruota il pensiero di Alain Conte, ben attento a non cadere in facili trionfalismi dopo una vittoria come quella di domenica, e desideroso di ribadire la propria linea anche nei confronti di quegli operatori dell’informazione che in settimana ne hanno male interpretato le parole: “Credo ci sia stato un grosso misunderstanding riguardo al nostro atteggiamento. Le nostre parole d’ordine sono e saranno sempre umiltà, basso profilo, rispetto e concentrazione costante. Ci attende una partita molto difficile, contro un avversario forte. Dovremmo dare il massimo di noi stesse per fare punti. E sarà così domenica come per il resto di una stagione che continua a prospettarsi molto difficile per noi. Ma andremo in campo con la fame e l’atteggiamento giusto, ne sono convinto.”

San Marino Academy – Florentia San Gimignano si giocherà a porte chiuse. Calcio d’inizio alle 17:45. La gara sarà visibile in diretta su TimVision e in differita su San Marino RTV, oltre che sui profili social della San Marino Academy.

Dopo il roboante successo al debutto, la formazione Primavera si appresta ad affrontare la prima trasferta dell’anno: domenica le giovani Titane saranno di scena in casa dell’Hellas Verona, con fischio d’inizio fissato per le 15:00. Prime ripartenze, intanto, anche nel comparto giovanile maschile: inaugureranno la stagione biancoazzurra le formazioni degli Under 15 e Under 17 Nazionali. Sia i ragazzi di Magnani che quelli di Bonessi inizieranno i rispettivi cammini in casa con il Cesena. Di scena alle 11:00 di domenica i più giovani, alle 15:00 dello stesso giorno i più grandi. L’impianto sarà in entrambi i casi quello di Dogana.


Ufficio Stampa